SOS colazione senza lattosio

milk-642734_640

Per un intollerante al lattosio la colazione può risultare uno dei momenti più difficili da affrontare nella giornata. Il pericolo di cadere in colazioni monotone e ripetitive è molto alto e così spesso si rischia di iniziare la giornata senza la giusta energia necessaria.

Sul mercato sono presenti molte bevande vegetali e per il consumatore intollerante diventa difficile orientarsi e comporre i giusti abbinamenti per la colazione.

Per prima cosa è bene specificare che le bevande vegetali non sono alimenti concorrenziali del latte vaccino, si tratta di prodotti totalmente differenti sotto il profilo nutrizionale ma che possono rappresentare una valida soluzione per il consumatore che non riesce a tollerare nemmeno il latte delattosato (ogni persona intollerante ha una propria soglia di tollerabilità).

Vediamo ora più nel dettaglio le diverse bevande vegetali e le loro caratteristiche:

LATTE DI SOIA: E’ sicuramente il più conosciuto tra le bevande vegetali presenti in commercio. Rispetto agli altri vegetali la soia ha un contenuto proteico più elevato (essendo un legume), contiene tutti gli aminoacidi essenziali e (cosa molto rara nelle bevande vegetali) al suo interno ritroviamo anche una parte di carboidrati e una parte di grassi. I grassi della soia sono ad elevato contenuto di polinsaturi, in particolare gli essenziali omega 3 e omega6, quindi c’è un vantaggio sul profilo lipidico per chi li assume, tanto che andrebbe a diminuire il rischio cardio vascolare, aumentando quello che viene definito il “colesterolo buono” ossia quello associato alle proteine ad alta densità HDL. Importante acquistare latte di soia di origine italiana e non OGM e va inoltre precisato (anche se sono ancora in corso studi e ricerche) che se ne sconsiglia un uso troppo frequente in donne con problematiche ormonali o in caso di tumori ormoni-dipendenti (per l alto contenuto di fitoestrogeni).

LATTE DI MANDORLA: Protagoniste assolute sono le mandorle, ricche di fibre e buone alleate in caso di stitichezza. Hanno un ottimo contenuto di sali minerali come magnesio, potassio, ferro, calcio e fosforo. Fanno bene in caso di ansia, insonnia e stanchezza. Il latte di mandorla apporta inoltre una discreta quantità di molecole antiossidanti e una buona quota di omega 3 .

LATTE DI RISO: Un altro latte ormai molto diffuso, costituito per più dell’80% da acqua mentre la quantità di riso si aggira tra il 15 e il 20%. Il riso contiene naturalmente zuccheri perciò anche nel prodotto naturale non zuccherato possiamo trovare il 5-8% di zuccheri (è quindi un prodotto altamente energetico)

LATTE DI AVENA: E’ una bevanda particolarmente energetica e tonificante. Apporta una buona quota di acido folico e ha un profilo nutrizionale simile al latte di riso. Ottimo per la preparazione di dolci al cucchiaio e budini.

LATTE DI MIGLIO: A dispetto della sua ancora limitata diffusione possiede un buon profilo nutrizionale. Buona fonte di proteine vegetali, Sali minerali e vitamine del gruppo B. Per tutte queste bevande il consiglio è di acquistare sempre prodotti il più possibili provenienti da agricoltura biologica e che non contengano tra le prime voci in etichetta zucchero e sodio.

Infine ecco un esempio di colazione golosa, nutriente, sana e SENZA LATTOSIO per affrontare al meglio una giornata dinamica! La ricetta dei Pancakes senza lattosio contiene farina di ceci e latte di soia (non zuccherato), zero grassi animali e tante proteine in questa ricetta dedicata ai più golosi e agli sportivi. per 4 persone 350 g di latte di soia 220 g di farina di ceci 20 g di olio extravergine di oliva 40 g di zucchero a velo integrale di canna 1/2 bustina di lievito per dolci 1 pizzico di sale Marmellata senza zuccheri/miele

Preparazione

Preparate l’impasto: assemblate in una ciotola il latte di soia, la farina di ceci, lo zucchero a velo integrale, l’olio extravergine di oliva e il lievito per dolci, mescolateli con una frusta da pasticceria fino a raggiungere una pastella omogenea. Nel frattempo, mettete sul fuoco un tegame e se non antiaderente ungetelo con un filo di olio (1 cucchiaino), quindi versate una parte di pastella e cominciate a far ruotare la padella affinché si estenda in modo omogeneo, quindi fatela cuocere 5/6 minuti circa per ogni lato. E il primo pancake è fatto! Procedete allo stesso modo per gli altri. Una volta pronti, basterà aggiungere in superficie un cucchiaino di miele o di marmellata senza zuccheri e 2 o 3 noci spezzettate.

La vostra super-colazione è pronta! (Ricetta di Marco Bianchi, divulgatore scientifico Fondazione Umberto Veronesi).